⭠ Torna al blog

Google My Business: farsi trovare dai clienti – Seconda parte

21/07/2020 · Tempo di lettura: 3 minuti
Indice:

Dopo aver creato o rivendicato la scheda Google My Business della propria attività (ne abbiamo parlato qui) è importante compilare la scheda con tutte le informazioni utili per gli utenti che ci cercano online.

Inserito il nome della nostra attività, Google ci permette di specificare a che categoria appartengono i nostri servizi. Questa informazione ci consentirà di essere individuati da potenziali clienti, che ancora non conoscono il nostro nome, ma sono interessati a quello che facciamo.  

Orari e indirizzo su Google My Business

Soprattutto se la nostra è un’attività aperta al pubblico, che segue quindi degli orari specifici, è importante tenere sempre aggiornati gli orari e inserire l’indirizzo esatto.

Oltre agli orari, esiste la possibile di distinguere anche degli “Altri orari” per differenziare eventuali settori della stessa attività.
Se, ad esempio, siamo un bar ristorante, è possibile inserire la voce ‘cucina‘ per specificare in che orari è possibile mangiare.

Fondamentale, visto il collegamento con Google Maps, è segnalare l’indirizzo esatto della nostra attività, che può essere inserito con molta precisione vista la possibilità di spostare il segnaposto direttamente sulla mappa.

Contatti su Google My Business

Insieme a orari e indirizzo, è ovviamente importante specificare come è possibile essere contattati.
Non solo numero di telefono, ma anche il link al sito web è un punto di atterraggio importante per il nostro potenziale cliente: per avere maggiori informazioni, per portarlo ai nostri servizi (come ad esempio un e-commerce), o per avere la possibilità di scriverci tramite form contatti del sito web e visualizzare altri dettagli di contatto, come l’indirizzo e-mail.  

Rispondere alle recensioni

Scegliendo nel menù a sinistra, si può arrivare alla sezione dedicata alla recensioni, croce e delizia di ogni attività. Se una recensione positiva, infatti, ci aiuta a crescere anche agli occhi di nuovi utenti, una recensione negativa può essere un problema da affrontare. Anche se rispondere è consigliato, può capitare che a volte sia meglio segnalare alcune recensioni (come abbiamo spiegato qui).

Per poter rispondere è ovviamente obbligatorio essere proprietari dell’account. Sotto ogni recensione basta cliccare il tasto ‘rispondi’ e si apre uno spazio per scrivere.
Per segnalare una recensione, quando ci sembra inappropriata o palesemente falsa, bisogna cliccare sui 3 puntini a destra e seguire le indicazioni di Google.

Le immagini su Google My Business

La sezione più guardata da un potenziale cliente prima di decidere se recarsi presso un’attività (magari se si tratta di ristoranti o hotel, ad esempio) sono le foto.
Le immagini possono essere caricate sia dal proprietario, sia dagli utenti, ed è fondamentale anche in questo caso tenere monitorato cosa viene inserito nella propria scheda Google My Business. In caso di foto sbagliate o non inerenti, è possibile anche segnalarle a Google perché vengano rimosse.

Nella sezione foto è importante anticipare le curiosità dei nostri utenti e mostrare loro quello che vorrebbero vedere. Nel caso di un ristorante, ad esempio, pubblicare foto dei piatti o del menù; per un hotel, pubblicare le foto delle stanze; nel caso di un centro di formazione come Fabulab, postare le foto dell’aula corsi.

Il mondo digitale è una sfida continua per la tua impresa.
Ti aiutiamo a vincerla e a emergere con le migliori soluzioni e strategie!

Richiedi informazioni

Raccontaci la tua storia digitale


(* Campi obbligatori)